A Francavilla una Fontana di Elettriche emozioni.

Cala il sipario sulla stagione agonistica 2016 di Tommaso Elettrico, ma non senza aver prima stupito il pubblico con un altro coup de theatre.

Il materano conquista a Francavilla Fontana (BR) la sesta vittoria di quest’anno, la quinta della fase finale di stagione. Gara velocissima e insidiosa: 84 chilometri percorsi in appena due ore, alla media di 42 km/h e conclusasi con uno sprint ristretto. Rincorsa, recupero, attacco e trionfo. Le fasi della gara di Francavilla rispecchiano un po’ tutto il trend della stagione 2016 del Principe, riassumibili interamente nel suo brand “Rinuncia, Combatti, Vinci”.

«Ieri è andata alla grande, ho vinto nuovamente e ho concluso la stagione con i fiocchi» è il commento del Principe a mente più calma. «Un percorso prevalentemente piatto, con qualche strappo poco influente, sferzato da forti venti» che si sono poi rivelati i reali burattinai a muovere i fili della corsa. «La corsa è stata caratterizzata da una fuga partita dopo 15 km, composta da quattro elementi. Poi a Cisternino, sull’unico strappo impegnativo di giornata, sono riuscito a forzare il blocco in compagnia di Colletta, Ciro Greco e Solina e rientrare sui fuggitivi – racconta Tommaso – Appena rientrati, approfittando della fase di studio, ho immediatamente rilanciato, riuscendo ad andar via, trascinando con me Colletta e Greco». Al traguardo, quindi, con uno sprint deciso su terreno favorevole al materano, i due avversari sono regolati in scioltezza. E’ il momento di alzare le braccia al cielo per la sesta volta, la seconda in terra pugliese.

fase della gara Francavilla Fontana

«Con oggi si chiude la stagione agonistica 2016 – chiosa il Principe – Sono davvero felice di aver vinto a Francavilla Fontana, perché la corsa è organizzata da un mio caro amico. Questo finale di stagione è stato davvero molto sorprendente, avendo vinto cinque delle sei vittorie stagionali quasi di fila e tutte tra settembre e ottobre».

E ora? Verrebbe da chiedersi! E ora riposo. Categorico, meritato. E’ il tempo per rigenerare le batterie del corpo e dello spirito. E poi sarà verrà il momento dei bilanci, dei ringraziamenti, dei saluti e degli auspici.
E quindi, buon riposo, Principe.

Lascia un commento