Su il sipario! Che la sfida ELETTRICA abbia inizio.

Tre settimane a Tenerife. L’ultima sosta tecnica prima di mettere in pista il bolide. E’ ora di alzare il sipario: ecco il Tommaso Elettrico della stagione 2016. Il Principe Materano, di rientro dalle calde isole Canarie, ha messo a punto i dettagli e si presenta esattamente come la nuova rossa Ferrari: affascinante e ansiosa di andare in posta. E il debutto, invero previsto per domenica 28 febbraio, è solo rinviato al prossimo fine settimana. Il ciclone che si è abbattuto su gran parte della Penisola ha infatti spinto gli organizzatori del Laigueglia a rinviare la corsa. Motivo per cui vedremo in scena il Principe direttamente alla Gran Fondo di Cecina.

Ma nessun timore, anzi! Qualche giorno in più per curare i dettagli. Cosa aspettarci? Come è andato il lungo inferno (climaticamente parlando) in pieno oceano? A raccontarcelo è lo stesso Tommaso. Seguiteci.

ROBERTO: Tre settimane a Tenerife. Che bilancio puoi trarne? Come ti senti?

TOMMASO: «Delle tre settimane a Tenerife traggo un bilancio molto positivo; ho affrontato delle serie di allenamento che mi torneranno utili soprattutto per le gare lunghe e dure. Ho caricato il fisico di una base molto importante. Mi sento in ottima forma; sicuramente non ancora delle migliori, però sono sicuro che questo lavoro verrà fuori col prosieguo della stagione e, soprattutto, dopo le prime gare».

R: Quale è stato l’allenamento più duro che hai condotto?

T: «Più di un allenamento si è rivelato davvero tosto, perché con la scarsa pianura la gamba è sempre in tiro. Il più duro in assoluto, lo dico con franchezza, è stato un giorno caldo in cui ho affrontato quasi 6 ore e mezza con 4000 metri di dislivello e la scalata del famigerato Teide».

R: Hai trovato qualche prof? Notato qualcosa di particolare nella loro preparazione?

T: «Di prof ne ho trovati tantissimi, da Contador a Nibali oltre ad altri, corridori della Cannondale e altri ancora che scelgono Tenerife come base per questo periodo. E’ sicuramente bello pedalare insieme a loro e i momenti passati insieme in sella permettono di capire tantissime cose, a partire già dal modo di affrontare gli allenamenti quotidiani».

R: Sei pronto per cominciare la stagione? Che aspettative hai per il primo mese di corse?

T: «Sono pronto per affrontare questa stagione. Questa Domenica avrei dovuto affrontare il Laigueglia, ma, come tutti sapete, è stata rinviata per le avverse condizioni meteo, quindi posticipiamo il debutto alla gran fondo di Cecina (domenica prossima). Le aspettative che ho per il primo mese di gara sono di fare ritmo e capire in che stato di forma sono in questo momento. Ciò mi tornerà molto utile per programmare i prossimi allenamenti in base allo stato di forma attuale».

R: Dove ti vedremo all’opera nelle prossime domeniche? A cosa punti in debutto di stagione?

T: «Delle corse di inizio stagione è quella che più mi piace è sicuramente la Granfondo Davide Cassani, che non sono mai riuscito a vincere. Ma ce ne sono comunque tante altre belle».

Siete tutti pronti a seguire la prima gara del principe? Mettetevi comodi e non perdete l’appuntamento con la prima cronaca dell’anno, domenica sera. Su il sipario, che la sfida abbia inizio

Continuate a seguirci! Stay tuned, stay electric.

Lascia un commento