Un ospite speciale al Giro d’Italia…

“W il Giro”. E’ tutto qui.

Quella comunissima scritta sull’asfalto, che si trova facilmente su tutte le strade percorse dalla Corsa Rosa, è ciò che meglio può descrivere il vorticoso turbine di emozioni che genera il Giro d’Italia. Sogno dei più piccoli, meraviglia per gli occhi dei grandi, il Giro emoziona tutti, unisce trasversalmente il Belpaese con un filo ininterrotto e, caso più unico che raro nel mondo dello sport moderno, porta i campioni tra la gente.

Così ci si può trovare faccia a faccia con i grandi e può capitare anche di assistere a qualche incrocio davvero particolare. Come, per esempio, trovare Tommaso Elettrico che discute a tu per tu con Diego Ulissi, fresco di impresa sul traguardo di Praia a Mare. Due colossi entrambi, l’uno nella fascia d’élite dei cicloamatori, l’altro tra i prof. «E’ stata la stessa sensazione di quando avevo 10 anni, quando mi emozionavo a vedere il Giro d’Italia con i suoi protagonisti – ha dichiarato quasi commosso il Principe Materano – Solo chi pedala può capire certe cose!».

Emozione doppia per Tommaso, che sul parterre rosa ha ritrovato vecchi amici con cui ha condiviso le strade, le battaglie e le sfide nelle categorie minori. Il simpaticissimo Pippo Pozzato, per esempio, che non perde occasione per scherzare con il pubblico, o anche il già campione italiano Visconti, Bertazzi e Stefano Pirazzi, l’alteta con il fun-club più sfegatato di tutto il Giro.

«Forse l’unico sogno non realizzato è stato proprio quello di partecipare a questa splendida corsa – ha confessato Tommaso con occhi pensierosi – una corsa che resta l’unico evento italiano in grado di coinvolgere veramente tutti. Ma, in fondo, ognuno ha le sue strade e io sono davvero felice di aver trascorso due giorni favolosi con chi è stato in grado di regalarmi una gioia immensa».

E chissà che la grande carica motivazionale che solo il Giro d’Italia è capace di immettere nel corpo e nella mente non sia proprio il valore aggiunto in vista delle prossime sfide. Si perché, dopo due settimane di pausa e allenamento sui colli lucani, domani Tommaso tornerà ad attaccarsi il numero sulla schiena per la Gran Fondo Felice Gimondi. E dopo l’evento bergamasco, a soli sette giorni, seguirà la Nove Colli di Cesenatico.

Lo strascico rosa è molto lungo, quindi… #staytuned #stayelectric

Lascia un commento