Elettrico cala il poker: la GF Perini è targata CPS

Elegante come solo un Principe al primo appuntamento. Sarà che la divisa CPS ha un tocco di classe, sarà che si è signori nel sangue, fatto sta che per Tommaso Elettrico l’appuntamento con la dea bendata sembra avvenire con modi sempre più incantevoli e in località mai esplorate prima.

Questa volta lo scenario è quello dei colli piacentini, in particolare Carpaneto Piacentino, sede della Gran Fondo Perini (125 km e 2600 metri di dislivello), una corsa apparentemente corta, ma estremamente intensa.

Il tracciato prevedeva infatti una salita abbastanza lunga nella parte iniziale e poi tutte ascese da 4-5 km, brevi ma impegnative per le pendenze. «Dopo attacchi e contrattacchi siamo rimasti in una decina – racconta l’alfiere materano del team CPS D’Auria – e il percorso prevedeva a 6 km dall’arrivo uno strappo di un chilometro al 10% di media. A quel punto io ho sferrato l’attacco decisivo e sono rimasto da solo». Giochi fatti? Macchè. La tentazione di arrivare sino in fondo da solo, come domenica scorsa era sì tanta, ma lo scenario decisamente diverso. Il materano ha infatti preferito attendere, nel tratto in discesa, sia Enrico Zen che Paolo Castelnuovo, storici rivali di mille corse, con i quali di comune accordo si è proceduto sino all’ultimo km, quando in una fase di controllo «É rientrato un altro atleta e ci siamo giocati la volata in quattro».

Una volata imperiosa, decisa, di quelle alla Elettrico, che è giunto sul traguardo a braccia al cielo, scaricando tutta la sua grinta in un urlo liberatorio. Il poker d’assi è servito.

«Onestamente posso dire di aver fatto una vera e propria volata di forza e ho vinto nettamente» osserva un più che mai felice Tommaso, che raramente prima delle festività pasquali ha potuto vantare un così ricco bottino. E ora? Ora si rifiata un po’: «La domenica di Pasqua recuperiamo le energie, per puntare all’ultimo obiettivo della prima parte di stagione, prima di mettere nel mirino Nove Colli e Maratona delle Dolomiti». Il principe porta in alto, dunque. Molto in alto. E chiede appuntamento alla Dea Vittoria sul picco più alto.

Glielo concederà? Continua a seguirci per scoprirlo… #Staytuned #stayelectric

Lascia un commento