Un 2018 Elettrico: stagione da incorniciare per l’iridato materano

Storicamente è la terza domenica di ottobre a chiudere la lunghissima stagione italiana delle gran fondo, ma Tommaso Elettrico per questa volta si sta già godendo il meritato riposo dopo un’annata tra le più ricche in assoluto nel suo palmares, per il numero di successi ma anche e soprattutto per il loro spessore.

Ottobre tempo di bilanci ciclistici, dunque. Che per il materano in forze al team CPS D’Auria possono dirsi estremamente positivi, in una cavalcata energica ed entusiasmante cominciata con la vittoria alla Gran Fondo Strade Bianche, un terreno decisamente nuovo per il “Principe”, e passando per l’internazionale di Saint Tropez è giunta alla ciliegina sulla torta, il bis alla Maratona Dles Dolomites. Prima ancora della maglia iridata nella UCI Gran Fondo World Series, vinta poi a settembre, è proprio a gara di Corvara, tra le montagne simbolo del ciclismo, a delineare in pieno il calibro della stagione di Elettrico, che ha retto il peso della pressione mediatica e ha capovolto una dinamica di gara ormai scritta. È il colpo di mano di chi sa leggere la corsa e fa del ciclismo la sua passione.

Poi, come si è detto, a settembre in quel di Varese è giunta la consacrazione mondiale, con l’ambita maglia bianca a fascia arcobaleno che ha inserito il materano della CPS D’Auria nel gotha del ciclismo granfondistico mondiale nella categoria 19-34 anni. In mezzo, tra Siena e Varese, migliaia di chilometri in giro per l’Italia, pronto a rimettersi in gioco ogni domenica, alla scoperta ciclistica dei luoghi più affascinanti dello stivale con la consapevolezza di essere diventato ormai un punto di riferimento per il settore granfondistico.

«Desidero rivolgere un grazie affettuoso a tutti coloro che mi hanno sostenuto in questa lunga, estenuante, ma emozionante cavalcata – spiega Elettrico per concludere la sua stagione – questa annata è stata indimenticabile grazie alla passione di tutti voi, all’incondizionata stima e fiducia di Franco D’Auria e a un’innata voglia di divertirmi e di fare bene che non mi abbandonerà sin quando correrò».

#staytuned #stayelectric #irideelettrica #trionfaconnoi

Lascia un commento